Psoriasi

Un problema di pelle non solo dell’adulto

Cos’è

La psoriasi è una malattia della pelle cronica-recidivante non contagiosa. Colpisce circa il 3% della popolazione e in circa il 25% dei casi insorge in età pediatrica. La psoriasi ha un forte impatto sulla qualità di vita del paziente e sulla sua sfera relazionale ed emotiva.

Cause

È una malattia multifattoriale che dipende sia da fattori genetici che ambientali. È caratterizzata da un’attivazione anomala del sistema immunitario che porta ad alterazioni nel ciclo di maturazione delle cellule epidermiche con rilascio di alcuni importanti mediatori dell’infiammazione.

Sintomi
  • eritema e rossore
  • ispessimento cutaneo
  • desquamazione
  • secchezza e prurito
Dove si manifesta

Le sedi tipiche in cui si manifesta la psoriasi sono: gomiti, ginocchia e regione sacrale.

Altri punti, meno frequenti, possono essere: regione periombelicale, cuoio capelluto, genitali, unghie, palmo delle mani e pianta dei piedi

Nei bambini possono essere coinvolte anche le pieghe cutanee e il volto.

Come si cura

Una corretta diagnosi e la sua terapia, devono essere fornite da un medico.

Tipicamente, vengono somministrate tre tipi di terapia, in base alla gravità della malattia

  • terapia topica (con prodotti da utilizzare direttamente sulla pelle)
  • terapia sistemica (con prodotti per bocca o per via iniettabile)
  • fototerapia

Nel bambino le cure a disposizione sono limitate, in quanto molte delle terapie utilizzate negli adulti non hanno indicazione per l’età pediatrica o non sono ben tollerate.

Su questi pazienti si possono utilizzare trattamenti topici a base di emollienti specifici per la psoriasi che tengano conto sia della patologia che della giovane età.

L’uso quotidiano di un prodotto emolliente, formulato appositamente per combattere la psoriasi, offre il duplice vantaggio di:

  • fornire un comfort immediato
  • migliorare nel lungo termine le alterazioni di barriera tipiche della psoriasi e il decorso della malattia
Cosa evitare
  • Stress psicofisico
  • Traumi meccanici come abrasioni o sfregamenti.
  • Grattamento
  • Infezioni
  • Stili di vita scorretti (consumo di alcol e fumo, alimentazione sbagliata, sedentarietà)
  • Obesità o comunque sovrappeso
  • Cure a base di alcuni farmaci (ad es. sali di litio, tetracicline, antimalarici, FANS, beta bloccanti, cortisone, IFN, iniquimod)
Share
Ceramidi, asse portante della barriera epidermica
Leggi
La barriera epidermica: una questione di equilibri
Leggi
DALLA RICERCA ALL'INNOVAZIONE
DOMANDE FREQUENTI